Documenti di Scenario

STRUMENTI DI DIALOGO STRATEGICI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Si tratta di documenti di tipo regolatorio, clinico-terapeutico e di scenario approvvigionativo.
Nell’ambito di tali pubblicazioni vengono introdotti anche gli aspetti di natura giuridica che costituiscono la parte di maggior specificità tra i contributi.
Nel panel editoriale sono presenti clinici, farmacisti, provveditori, farmacologi, tecnologici, farmaco-economisti.
I documenti di scenario sono  specificamente rivolti ai funzionari delle Stazioni appaltanti e ai Centri aggregatori delle Regioni, puntando alla ottimizzazione dei processi approvvigionativi dei beni sanitari.
Questo strumento editoriale si propone di mettere attorno ad un tavolo esperti pubblici qualificati con l’obiettivo di discutere come valutare la presenza o assenza di differenziale tra i diversi prodotti, dispositivi e servizi eventualmente connessi, presenti sul mercato.
L’obiettivo specifico è quello di rappresentare i diversi possibili scenari che si possono delineare in una gara, tenendo conto della specificità dei prodotti, delle condizioni di concorrenza ed esclusività, dei criteri di aggiudicazione e delle possibili parametrazioni, pesi e punteggi in caso di adozione della valutazione qualità prezzo.

;

I CONTENUTI

I documenti di scenario prevedono, prima di tutto, l’inquadramento della patologia e delle principali terapie impiegate nel contrastarla, quindi l’analisi delle linee guida e delle posizioni delle principali Società Scientifiche e dei percorsi clinico-diagnistici assistenziali di riferimento. E’ rilevante, al loro interno, anche il richiamo ai prodotti in commercio con le indicazioni terapeutiche approvate, quelle studiate o inserite in appositi elenchi regolatori, alle classificazioni adottate e alle condizioni e limitazioni, nonchè alle canalizzazioni distributive presenti. Sono inoltre riportati i prezzi di legge e laddove disponibili quelli di acquisto del SSN. Al termine di questa attenta analisi, vengono descritti gli scenari che si delineano mediante l’adozione delle scelte delle commissioni terapeutiche ed incaricate degli atti di gara. Completano il documento i riferimenti normativi e giurisprudenziali.

;

CONDIZIONI D'USO

Per esplicitare la massima utilità di questo documento occorre che:

  • sia equilibrato, coerente, aggiornato nelle affermazioni 
  • sia supportato da bibliografia e citazioni
  • riporti tutti i riferimenti clinicoterapeutici ed occorre esplicitare che:
  • non riporti alcun riferimento a società industriali committenti del tipo “con il contributo incondizionato di …”
  • non riporti loghi aziendali
  • non contenga RCP di un solo prodotto.
;

LA DISTRIBUZIONE

La distribuzione del Documento non necessita di autorizzazione AIFA in quanto restano esclusi dal suddetto obbligo i materiali ricompresi nelle previsioni dell’art. 123 del D. Lgs. 219/2006 e del relativo D.M. della Salute del 14 aprile 2008, per i quali dovrà essere utilizzato l’apposito Modulo notifica materiale informativo di consultazione scientifica o di lavoro ai sensi dell’art. 123 D. Lgs 219/2006 (Q&A 14), al fine di consentire all’Ufficio IMS di effettuare le attività di “monitoraggio e controllo” previste dal sopra menzionato Decreto Ministeriale. 

PUBBLICAZIONI

  • PRODOTTI A BASE DI VACCINO PNEUMOCOCCICO
  • PRODOTTI A BASE DI VEDOLIZUMAB E SUOI POTENZIALI COMPETITOR
  • PRODOTTI A BASE DI FATTORI DI STIMOLAZIONE DELLE COLONIE
  • PRODOTTI A BASE DI EPOETINE
  • PRODOTTI PER NUTRIZIONE PARENTERALE
  • PRODOTTI A BASE DI RITUXIMAB
  • PRODOTTI ANTISETTICI E DISINFETTANTI
  • PRODOTTI A BASE DI GLATIRAMER ACETATO
  • PRODOTTI A BASE DI SOMATROPINA
  • PRODOTTI A BASE DI COLISTINA
  • PRODOTTI A BASE DI INIBITORI DELLE PROTEIN CHINASI DI PRIMA GENERAZIONE
  • PRODOTTI A BASE DI GONADOTROPINE A SEGUITO DELLA IMMISSIONE IN COMMERCIO DI BIOSIMILARI DI GONAL-F
  • PRODOTTI A BASE DI ANALOGHI DELL’LHRH PER IL TRATTAMENTO DEL CARCINOMA PROSTATICO